Migliori stampanti: quale comprare? Guida completa all’acquisto

Quali sono le migliori stampanti?

Scegliere quale stampante comprare può essere un procedimento più semplice di quanto tu possa pensare. Nella valutazione delle migliori stampanti in commercio ci sono infatti dei fattori discriminanti che determinano quale stampante sia più adatta per ogni esigenza.

La scelta di una stampante piuttosto che un’altra, infatti, può dipendere dall’utilizzo che se ne vuole fare: cerchi una stampante per ufficio? Oppure una stampante per uso domestico?

Un altro fattore importante è sicuramente il prezzo: vuoi una stampante economica o sei disposto a spendere di più per un modello professionale?

Parlando poi dei diversi tipi di stampanti, ognuno di questi si adatta ad un utilizzo piuttosto che a un altro. Possiamo porre sullo stesso piano stampanti inkjet, stampanti led e stampanti laser, adatte per qualsiasi utilizzo. Su un altro gradino abbiamo le stampanti fotografiche, scelte da una particolare fetta di pubblico. Ci sono poi le stampanti 3d per i più avvezzi alla tecnologia, le stampanti portatili per stampare sempre e ovunque. Infine stampanti ad uso industriale come le stampanti termiche o le stampanti ad aghi.

Non ti preoccupare, in questa pagina e nel nostro sito troverai i nostri consigli e le guide utili per acquistare la migliore stampante adatta alle tue necessità.

Stampante
Epson WorkForce WF-2850DWF, Stampante a colori Multifunzione 4 in 1
HP DeskJet 3760 T8X19B Stampante a Colori, WI-Fi, Multifunzione a Getto d'Inchiostro
HP DeskJet Plus 4120 3XV14B Stampante Multifunzione
Brother HLL3210CW, Stampante a Colori LED, Wi-Fi e USB 2.0 Hi Speed, Solo Stampa
Epson EcoTank ET-2720 Stampante Inkjet 3-in-1,
Foto
Epson WorkForce WF-2850DWF, Stampante a colori, Wi-Fi+USB (anche da mobile), Multifunzione 4 in 1, Display LCD da 6.1 cm, Funzioni per la Stampa in Ufficio
HP DeskJet 3760 (T8X19B) Stampante Multifunzione a Getto di Inchiostro, Stampa, Scansiona, Fotocopia, Wi-Fi, A4, HP Smart, 6 Mesi di HP Instant Ink Inclusi nel prezzo, Blu
HP DeskJet Plus 4120, 3XV14B Stampante Multifunzione a Getto di Inchiostro, Stampa, Scansiona, A4, Fax da Mobile, ADF, Wi-Fi, USB 2.0, 6 mesi di Instant Ink inclusi nel Prezzo, Bianca
Brother HLL3210CW, Stampante a Colori LED, Wi-Fi e USB 2.0 Hi Speed, Solo Stampa, Cassetto Carta 250 Fogli, Display LCD, Inbox Toner da circa 1000 Pagine per Colore
Epson EcoTank ET-2720 Stampante Inkjet 3-in-1, Display LCD 3.7 cm, Stampa da Mobile, Riduci i Costi del 90%, Flaconi di Inchiostro ad Alto Rendimento
Prezzo
136,88 EUR
69,90 EUR
69,91 EUR
187,99 EUR
260,44 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐
⭐⭐⭐⭐
⭐⭐⭐⭐
⭐⭐⭐⭐⭐
⭐⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?
Stampante
Epson WorkForce WF-2850DWF, Stampante a colori Multifunzione 4 in 1
Foto
Epson WorkForce WF-2850DWF, Stampante a colori, Wi-Fi+USB (anche da mobile), Multifunzione 4 in 1, Display LCD da 6.1 cm, Funzioni per la Stampa in Ufficio
Prezzo
136,88 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?
Stampante
HP DeskJet 3760 T8X19B Stampante a Colori, WI-Fi, Multifunzione a Getto d'Inchiostro
Foto
HP DeskJet 3760 (T8X19B) Stampante Multifunzione a Getto di Inchiostro, Stampa, Scansiona, Fotocopia, Wi-Fi, A4, HP Smart, 6 Mesi di HP Instant Ink Inclusi nel prezzo, Blu
Prezzo
69,90 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?
Stampante
HP DeskJet Plus 4120 3XV14B Stampante Multifunzione
Foto
HP DeskJet Plus 4120, 3XV14B Stampante Multifunzione a Getto di Inchiostro, Stampa, Scansiona, A4, Fax da Mobile, ADF, Wi-Fi, USB 2.0, 6 mesi di Instant Ink inclusi nel Prezzo, Bianca
Prezzo
69,91 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?
Stampante
Brother HLL3210CW, Stampante a Colori LED, Wi-Fi e USB 2.0 Hi Speed, Solo Stampa
Foto
Brother HLL3210CW, Stampante a Colori LED, Wi-Fi e USB 2.0 Hi Speed, Solo Stampa, Cassetto Carta 250 Fogli, Display LCD, Inbox Toner da circa 1000 Pagine per Colore
Prezzo
187,99 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?
Stampante
Epson EcoTank ET-2720 Stampante Inkjet 3-in-1,
Foto
Epson EcoTank ET-2720 Stampante Inkjet 3-in-1, Display LCD 3.7 cm, Stampa da Mobile, Riduci i Costi del 90%, Flaconi di Inchiostro ad Alto Rendimento
Prezzo
260,44 EUR
Valutazione
⭐⭐⭐⭐⭐
Spedito con Prime?

HP Envy 5030 Stampante Multifunzione

La stampante HP Envy 5030 è una stampante multifunzione compatta, elegante e poco costosa.
Il dispositivo è dotato di uno schermo touch che rende l’uso semplice, intuitivo, veloce e comodo. Il ripiano carta può contenere un massimo di 100 fogli, quindi è adatto sia ad un uso casalingo che ad un uso professionale.
Da non sottovalutare il costo dell’inchiostro. La cartuccia hp 304 ha un costo decisamente abbordabile: meno di 14 euro, tra i più economici in assoluto.
Con la stampante HP Envy 5030 è possibile scansionare, fotocopiare e stampare sia a colori che in bianco e nero con una eccellente risoluzione: 1200 x 1200 dpi per le stampe in bianco e nero e 4800 x 1200 se si parla di colore.
L’ HP Envy 5030 ha sistema di connettività Wi-fi integrato e grazie al sistema airPrint è possibile stampare direttamente da Ipad e Iphone. Da non sottovalutare l’opzione fronte-retro automatica che permette di risparmiare spazio e carta. La stampante ha un prezzo veramente concorrenziale se pensiamo che si tratta di una stampante silenziosa, facile da usare e da connettere e molto economica per quanto riguarda i materiali di consumo.
E’ possibile, per l’approvvigionamento di inchiostro, partecipare al programma Instant ink che consente di scegliere tra diversi piani di abbonamento mensile: 2,99 per stampare 50 pagine, 4,99 per 100 pagine, 9,99 per 300 pagine.
Con questo programma, che consente un notevole risparmio, il fabbisogno di inchiostro viene rilevato dal sistema che si mette in comunicazione con la stampante e le cartucce arrivano a casa.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Brother HLL3270CDW Stampante a Colori LED

Il nome Brother è una garanzia in quanto la progettazione delle stampanti prodotte da questa Azienda è, da sempre, sinonimo di qualità.
La produzione principale di questa casa è incentrata sui modelli di stampanti a LED.
La stampante Brother HL-L3270CDW è, fra i vari modelli in commercio, uno dei più completi.
Le connettività LAN o Wi-Fi permettono di poter inviare file in stampa dal PC oppure, se si vuole by-passare questo, l’input di stampa può essere trasmesso, alla stampante, direttamente da smartphone o tablet attraverso la funzione NFC, la quale permette, una volta impostati i dispositivi mobili, di poter inoltrare una stampa da questi semplicemente appoggiandoli sull’etichetta NFC riposta sulla stampante.
Grazie alla tecnologia led la velocità di stampa raggiunge le 24 pagine al minuto, inoltre, è consentita la stampa fronte/retro e i toner ad alta capacità permettono di stampare un numero maggiore di pagine ad un costo più contenuto.
I punti di forza di questa stampante sono la rapidità della stampa, la multi-connettività, la stampa fronte-retro automatica e la bassa manutenzione.
La stampante Brother HL-L3270CDW si adatta bene ad un uso domestico in quanto le sue dimensioni sono davvero contenute (43.9×46.1×25.2 cm), inoltre, dato che non è una stampante a inchiostro liquido non è necessario dover stampare quotidianamente, quindi, non si corre il rischio di dover sostituire le cartucce a causa dell’inchiostro seccatosi per il non utilizzo.
Si presenta come un ottimo strumento anche negli uffici di piccole/medie dimensioni in quanto ha una velocità di stampa di 24/25 pagine al minuto, è dotata di fronte-retro automatico, il cassetto ha una capienza di 250 fogli e la connettività è multipla, inoltre, grazie alla tecnologia led la rumorosità è limitata entro i 47 db.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Canon Italia PIXMA TR4550

Canon Italia Pixma TR4550 è la soluzione all’esigenza di stampa sia in casa che in ufficio ad un costo contenuto grazie anche al suo ottimo rapporto qualità prezzo.
La funzione di stampa fronte e retro automatica è comodissima e permette di risparmiare fogli di carta. La stampa di immagini e documenti risulta precisa nei colori e nelle forme. La stampante dispone di porta USB e connessione Wifi grazie alla quale è possibile inviare documenti da qualsiasi dispositivo connesso.

Il servizio di archiviazione Cloud permette di memorizzare documenti ed immagini importanti da stampare all’occorrenza.
Il sistema a getto d’inchiostro con due cartucce, una nera e una con i tre colori principali è preciso e poco dispendioso. Inoltre, le cartucce XL permettono di risparmiare fino al 30% per ogni pagina rispetto alle classiche cartucce.

Grazie al display LCD con tastierino numerico è possibile inviare fax ed effettuare fotocopie velocemente.
Anche per chi vuole stampare immagini con una buona definizione, e magari inviandole direttamente dal proprio smartphone.
Tutte le persone tecnologiche hanno la possibilità di avere la Canon Italia Prixma TR4550 come alleata per tutte le operazioni di stampa, invio mail, immagini e molto altro.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

Epson Expression Premium XP-6100

L’Epson Expression Premium XP-6100 è una delle stampanti maggiormente acquistate e apprezzate dalla popolazione italiana perchè vanta di un ottimo rapporto qualità-prezzo. Una stampante compatta e molto elegante che permette di stampare documenti e foto con un’elevata qualità. Le cartucce dell’inchiostro sono separate, quindi puoi sostituire solamente il colore che si è consumato, senza cambiare tutte le cartucce.
Con la stampante Epson XP-6100 è possibile stampare documenti e foto di qualità anche dal cellulare grazie all’apposita app.
La stampante Epson XP-6100 è dotata di due vassoi per la carta. Grazie alla funzione di stampa veloce sia sul lato anteriore che sul lato posteriore in formato A4 è possibile consumare meno carta e ridurre i tempi di lavoro.
Epson Expression Premium XP-6100 è ideale sia per le scrivanie di uffici e di studi, che per chiunque in casa abbia la necessità di avere una stampante che sappia fare bene il proprio lavoro grazie al design elegante e le dimensioni ridotte.
I punti di forza della Epson Expression Premium XP-6100 sono le prestazioni che non calano mai di qualità, anche nel momento in cui la stampante ha quantità d’inchiostro in riserva. L’altro punto di forza è la multifunzionalità che permette alla stampante di fungere da fotocopiatrice, scanner e stampante. Una nota di merito per la velocità di stampa, fino a 32 pagine al minuto.
Grazie all’apposita porta, si può anche collegare la chiavetta per stampare direttamente da quest’ultima. Stampa su CD, DVD, fronte e retro.

Controlla cliccando qui l’offerta su Amazon

TIPI DI STAMPANTI

Le stampanti sono ormai un oggetto di uso comune nella propria abitazione, e ognuno ne possiede una. Nel caso in cui dovessi acquistarla, dovresti scegliere tra quale è il caso di comprare in base alle tue necessità.

Stampante a laser

stampante a laserLa stampante a laser si contraddistingue per la modalità di stampa del materiale cartaceo, la differenza non riguarda solo l’aspetto estetico del prodotto finale ma anche la rapidità di stampa.
Le stampanti laser, infatti, garantiscono una riproduzione assai più rapida dei file da stampare.

Vantaggi di una stampante laser

L’utilizzo di una stampante laser porta con sé vantaggi notevoli, legati sia alla velocità di stampa che alla qualità del prodotto finale.
A proposito della qualità grafica del materiale cartaceo, questa è garantita dall’accurato processo di pulizia attuato dal dispositivo sui fogli mandati in stampa. Ciò avviene attraverso l’utilizzo di una particolare lama di pulizia, impegnata a rimuovere quella parte di toner che, dopo essere stata estrapolata dal tamburo, e risultata in eccesso, non verrà utilizzata.

Nelle stampanti laser vengono rimosse tutte le imperfezioni superficiali prodotte dal procedimento di stampa.

Il foglio rimane estremamente pulito, nonché asciutto, con il toner utilizzato dalla stampante che risulterà assai più leggero rispetto all’inchiostro canonico (oltre che più secco e meno umido). Il procedimento di stampa laser consentirà quindi di eseguire subito la riproduzione di altro materiale cartaceo, con il dispositivo che si occuperà di rimuovere accuratamente le impurità prodotte in precedenza.

A chi è adatta la stampanti laser?

Per via della loro efficienza, le stampanti laser trovano largo impiego in una vasta gamma di ambiti.

Il loro uso più comune è quello da ufficio, dove le necessità delle aziende prevedono la produzione rapida e consistente di quantità non indifferenti di materiale cartaceo.

Tuttavia, le stampanti laser sono comunemente utilizzate anche in ambito privato, consentendo agli utenti, in un contesto domestico, di produrre materiale in maniera pratica.

Un altro utilizzo da non trascurare è quello fotografico. Benché i fotografi professionisti possano avvalersi di metodi di stampa più specialistici, la stampante laser, a seconda dei modelli consente di ottenere risultati qualitativi soddisfacenti, facilitando notevolmente il lavoro del professionista.

In definitiva, le stampanti laser si affermano come dispositivi pratici e di grande utilità, riducendo i tempi di produzione della carta e consentendo di mandare in stampa grandi quantità di documenti nel più breve tempo possibile.

La stampante Laser più acquistata

Stampante a getto d’inchiostro

stampante a getto inchiostroLa stampante a getto di inchiostro o stampante inkjet è una delle tipologie più comuni in ambiente domestico in quanto versatile, piccola e comoda.

Le stampanti inkjet utilizzano un inchiostro a base acquosa che viene spruzzato sul foglio attraverso delle cartucce affinché possa avvenire la stampa. L’inchiostro può essere sia a colori che in bianco e nero.

La maggior parte delle stampanti a getto di inchiostro presenti sul mercato predispongono anche di altre funzioni, come la possibilità di inviare dei fax, effettuare scansioni in maniera automatica (senza dover inserire i fogli uno per volta) e fare fotocopie, molto utili in ambiente domestico.

A chi è adatta una stampante a getto d’inchiostro?

Nel caso in cui tu abbia bisogno di una stampa più precisa e con una qualità maggiore, la stampante laser non è particolarmente indicata in quanto la qualità della stampa si limita leggermente.

La stampante a getto di inchiostro è quella che viene maggiormente consigliata in ambiente domestico anche tenendo in considerazione il prezzo complessivo, che è certamente inferiore a tutte le altre tipologie di stampante.
Anche le dimensioni sono un punto a favore, essendo la stampate a getto di inchiostro tendenzialmente piccola.

La stampante a getto di inchiostro non è indicata per chi ha la necessità di stampare molte pagine in poco tempo, in quanto nonostante le ultime uscite sul mercato siano in grado di effettuare la stampa in un periodo di tempo molto breve, non supereranno mai i tempi da record di una stampante laser.

La stampante a getto d’inchiostro più acquistata

Stampante a led

Le stampanti a LED hanno rivoluzionato il modo di stampare e la qualità di stampa. Questa tecnologia è simile a quella a Laser, quest’ultimo viene però sostituito da una matrice a LED di dimensioni molto compatte. Il LED, sfruttando il principio elettromagnetico, carica negativamente il tamburo (fotosensibile) imprimendo il testo e/o le immagini che vengono trasferite sulla carta, caricata con valore opposto, che attira le particelle di calore successivamente fissate dall’unità di fusione.

L’applicazione di questa tecnologia alle stampanti ha consentito di risolvere molti problemi della stampa classica e ha apportato precisi vantaggi, tra i quali: una maggiore qualità e velocità di stampa, un elevato grado di dettaglio e profondità nella realizzazione delle stampe, quindi ingombri e risparmio ridotti.

Vantaggi di una stampante a led

La stampante a led presenta una manutenzione semplificata e un ritorno dell’investimento iniziale a breve termine.

Bisogna tenere presente che uno dei componenti centrali di questo tipo di stampanti, ossia la barra LED “OKI”, è garantita a vita dai principali produttori, contrariamente a quanto accade per la tecnologia Laser, solitamente garantita per un solo anno.

Un’altra caratteristica importante è la soglia di rumore molto bassa, un fattore che è strettamente legato al comfort all’interno di un ambiente di lavoro.

A chi è adatta una stampante a led?

Per tutte queste ragioni, le stampanti a LED sono particolarmente indicate per un uso professionale dove, per esigenze logistiche e di produzione, si ha la necessità di disporre di una stampante affidabile in grado di confezionare stampe di qualità e in breve tempo.

La stampante a led più acquistata

Stampante ad aghi

Le prime stampanti ad aghi sono comparse in Italia nel 1970, ma nonostante l’evoluzione tecnologica del settore, sono ancora molto prodotte grazie alla richiesta numerosa dei consumatori più fedeli. La stampante ad aghi si è evoluta nel tempo, e i pochi aghi metallici di cui erano provvisti i primi modelli hanno lasciato il posto a numerose punte in acciaio, garantendo stampe nitide e precise.

Oggi le stampanti ad aghi sono tecnologicamente avanzate sia nelle funzioni che nella qualità di stampa.

Come funziona la stampante ad aghi?

Il funzionamento della stampante ad aghi è abbastanza semplice e avviene tramite una testina di stampa che include una matrice di aghi metallici verticali, allineati tra loro, ognuno dei quali contiene un piccolo elettromagnete. Questi ultimi inviano gli impulsi elettrici alla testina che a sua volta aziona le punte degli aghi che si vanno ad imprimere direttamente nel nastro di inchiostro, posizionato davanti alla carta di stampa. La pressione che l’ago esercita sul nastro inchiostrato permette di rilasciare un puntino di inchiostro sul foglio, andando a delineare pian piano l’immagine o il testo da stampare, interpretando i comandi della centralina elettrica.
Gli ultimi modelli di stampante ad aghi sono dotate di sistemi funzionali avanzati, che permettono agli aghi di attingere inchiostro da quattro diversi nastri, di vario colore.

A chi è adatta una stampante ad aghi?

Per quanto la matrice ad aghi non sia una delle funzioni più moderne questo modello di stampante è ancora molto richiesta e ha una propria dimensione, sono tanti infatti gli studi e gli ambienti professionali che preferiscono utilizzare le stampanti ad aghi rispetto ad apparecchi di varia tipologia, per diverse motivazioni.

C’è chi preferisce queste stampanti per motivi strettamente professionali, in quanto le uniche, ancora oggi, in grado di stampare su moduli a ricalco e in grado di emettere più copie contemporaneamente di uno stesso documento.

Ci sono infine gli amanti delle stampanti ad aghi, che non cambierebbero questo apparecchio con nessun altro, perché legati affettivamente, perché poco tecnologici e perché legati anche a quel rumore caratteristico, che molti definiscono fastidioso.

La stampante ad aghi più acquistata

Stampante multifunzione

stampante multifunzioneUna stampante multifunzione integra oltre alle tradizionali operazioni di stampa, anche lo scanner e la fotocopiatrice e, talvolta, il fax.
Inizialmente le stampanti multifunzione furono pensate per un uso professionale, vennero poi lanciate sul mercato ad una fascia di prezzo più economica che ne ha favorito la diffusione anche ad uso domestico.
A contribuire è stato sicuramente il fatto che un unico dispositivo potesse svolgere numerose funzioni riducendo l’ingombro e lo spreco energetico che avrebbero più strumenti diversi.
Questa periferica possiede tutte le funzioni che solitamente appartengono a diversi dispositivi. Di conseguenza questo modello di stampante consente di :

  • stampare i documenti trasferiti dal computer su carta;
  • scannerizzare un foglio, un documento o una foto posizionandoli nella parte superiore, chiusi da uno sportello;
  • fotocopiare, quindi posizionando il foglio sull’apposito piano questo verrà digitalizzato e riprodotto su carta, anziché essere inviato al computer;
  • ricevere o spedire fax, per svolgere tale funzione è fondamentale che la stampante sia collegata ad un cavo telefonico.

Alcuni modelli più recenti sono dotati della modalità stand-alone. Quest’ultima consente di svolgere le operazioni sopra elencate anche nel caso in cui il computer sia spento.
Si tratta di dispositivi compatte e dalle dimensioni maggiori rispetto a una classica stampante.

La stampante multifunzione più acquistata

Stampanti termiche o a sublimazione termica

Le stampanti termiche vengono impiegate in diversi mercati grazie alla qualità delle stampe e soprattutto per via del fatto che consentono output di grande formato.
Nascono come supporto tecnico della comunicazione visiva e oggi più in generale sono al servizio dell’industria della grafica e grazie allo sviluppo della tecnologia, sempre più affidabile e veicolata da plotter di maggiore formato, questo sistema di stampa è stato applicato trasversalmente anche all’industria tessile.

La tecnologia delle stampanti termiche, anche dette stampanti a sublimazione, si basa sull’interazione di due componenti principali: le teste di stampa piezometriche e gli inchiostri sublimatici costituiti da nanoparticelle di colore.

Questi due componenti danno il nome alla tecnologia per via del fatto che gli inchiostri vengono fissati al supporto per mezzo di un processo di sublimazione che permette ad un materiale (in questo caso l’inchiostro) di passare dallo stato solido a quello gassoso senza stadi intermedi, ossia quello liquido. Gli inchiostri che chiudono e rendono possibile il ciclo di stampa si legano così chimicamente al supporto fermando l’immagine oggetto della stampa.

Il mercato delle stampanti a sublimazione si caratterizza per una variegata offerta di modelli e di brand produttori e distributori, a tale proposito abbiamo selezionato i migliori prodotti tra i quali sarà possibile scegliere quello più indicato a soddisfare le esigenze tecniche, logistiche e produttive della propria attività a seconda del campo di applicazione. Guarda le migliori offerte di stampanti LED.

Stampante fotografica

La stampante fotografica si è affermata come componente hardware, nonostante tutti attualmente abbiano la possibilità di usufruire di immagini e fotografie da qualsiasi dispositivo.
La peculiarità della stampante fotografica è il suo utilizzo di carta fotografica, al posto di quella comune utilizzata con la stampante classica. Quest’ultima non è in grado di offrire una qualità di stampa di livello elevato, per cui, è ovvio che la scelta di chi desidera avere riproduzioni migliori ricada sulla stampante fotografica.

Poiché si tratta di un supporto tecnologico abbastanza richiesto dagli utenti, i brand del settore hanno ampliato la loro produzione realizzando modelli di stampanti fotografiche dall’ottima resa qualitativa per le fotografie.

Gli amanti delle stampe fotografiche hanno a loro disposizione apparecchi piccoli e compatti, adatti per un utilizzo amatoriale, molto simili per prestazioni a quelli professionali. Possiedono diverse peculiarità e rispondono alle più svariate esigenze di realizzare e stampare le fotografie scattate in digitale.

Ma non solo, le stampanti fotografiche sono ampiamente apprezzate non soltanto perché permettono di conservare i ricordi su carta fotografica, ma anche in quanto sono una soluzione molto economica.

Infine, ma non per ultimo, avere una stampante fotografica consente ai veri appassionati di poter esprimere la loro creatività, in maniera piacevole e divertente. Ciò può avvenire grazie alla tecnologia di ultima generazione che consente di ritoccare, risparmiando sui costi della stampa presso gli esercizi commerciali.

Come si utilizza la stampante fotografica

La stampante fotografica permette l’uso di varie possibilità di acquisizione di immagini e di foto da stampare. La prima modalità per recepire ciò che si desidera imprimere è quella di collegare il computer alla stampante tramite un semplice cavo usb, si tratta del modo più tradizionale, classico e semplice.

È possibile anche connettere la macchina fotografica digitale o lo smartphone direttamente alla stampante tramite dei semplici cavi di connessione. Ma non solo, oggi la tecnologia permette l’utilizzo del Wi-Fi o della modalità Bluetooth, modalità intuitive e immediate, pratiche e veloci, oltre che al passo con i tempi.
Alcuni modelli di stampanti fotografiche presentano altre innovative funzionalità, come l’inserimento di memory card o Pict Bridge.

Perchè acquistare una stampante fotografica?

Il ricco palcoscenico della stampa fotografica è aperto per chi desidera toccare fisicamente le fotografie scattate nei momenti più importanti. Avere tra le mani un libro fotografico o un album con immagini di scatti immortalati, regala emozioni diverse che vederle su schermi di computer o smartphone. Allo stesso modo un’immagine realizzata autonomamente con la propria stampante fotografica, ha quel sapore intimo e piacevole di fermare emozioni e ricordi.

Si tratta di caratteristiche che aprono le porte alla stampante fotografica a un’ampia versatilità, capace di regalare l’eternità a momenti indelebili.

La stampante fotografica più acquistata

Stampante 3D

Nonostante la nascita della stampa 3D non sia recentissima, solo da un po’ di anni ha catturato l’interesse di molti utenti.

La sua evoluzione differenziata è stata velocizzata dall’introduzione di tecniche innovative di stampa e da materiali specifici con proprietà meccaniche avanzate, rendendola utilizzabile in diversi settori.

Le stampanti 3D rendono possibile assemblare e stampare parti di diversi materiali e differenti proprietà meccaniche e fisiche, in un unico processo di lavorazione, in modo semplice, veloce e affidabile rispetto ad altre tecnologie.

Sono dotate di funzionalità avanzate che permettono di creare prototipi molto simili agli oggetti finali.

Cos’è e come funziona una stampante 3D

La stampante tridimensionale permette di realizzare oggetti precisi e di ridotte dimensioni per l’uomo e per la produzione in serie.

Il funzionamento si basa su un programma software (CAD), da scaricare sul computer, tramite il quale si definiscono le dimensioni e i minimi dettali dell’oggetto da stampare. Dopo aver realizzato il disegno 2d con un software di disegno tecnico ed averlo passato su un file, verranno trasferite le informazioni contenute al programma collegato alla stampante, che sarà pronta a questo punto per la stampa.
Il macchinario lavora su produzione additiva, crea l’oggetto attraverso una procedura di stratificazione, dal basso verso l’alto.
Al contrario di stampanti tradizionali infatti, la stampante a 3d muove la testina lungo tre assi, sovrapponendo sui tre strati il materiale prescelto.
Solitamente i materiali prescelti per questo tipo di stampa sono la plastica e suoi derivati. È un tipo di stampa precisa che richiede però tempi più lunghi rispetto alle tradizionali stampe su carta, per la lavorazione su tre strati e per la perfezione di definizione.
La qualità di stampa dipende molto dallo spessore dl materiale rilasciato in ogni passata, uno strato sottile garantisce stampe di qualità.

A chi è adatta una stampante 3D?

L’impiego delle stampanti 3d è in progressivo aumento nel settore industriale, dove viene sempre di più preferita la creazione di beni con la stampa tridimensionale. Possono infatti essere realizzate nuove creazioni con un notevole risparmio di tempo e di denaro, velocizzando anche il processo produttivo in quanto progettisti e ingegneri possono toccare con mano il lavoro realizzato fin dal primo step di lavorazione.

Ma anche altri settori hanno dimostrato di essere moto favorevoli alla stampa 3d: informatica, moda, sport, arte e medicina.

Questo grazie alla possibilità di processi di lavorazione ben definiti e minuziosamente specifici con il solo svantaggio di tempi leermente più lunghi rispetto alle tradizionali stampanti, compensati dalla qualità di stampa.

Addirittura si è assistito negli ultimi anni, a un utilizzo di questa metodologia di stampa anche in ambiente domestico e amatoriale, questo grazie alla disponibilità in commercio di apparecchi particolarmente economici e di dimensioni ridotte, che permettono agli amanti della stampa tridimensionale la sperimentazione.

La stampante 3D più acquistata

Le migliori marche di stampanti

Stai cercando la miglior stampante adatta alle tue esigenze?

Sfogliando i cataloghi o girando tra i corridoi dei negozi di elettrodomestici è difficile non accorgersi di quali siano le principali marche di stampanti. Queste aziende, alcune delle quali conosciute anche per altre tipologie di dispositivi elettronici, offrono un’ampia selezione di prodotti in grado di soddisfare le diverse esigenze dei consumatori. Tuttavia, esistono anche brand meno conosciuti che offrono periferiche di alta qualità che potrebbero fare al caso tuo.

Ovviamente, un elenco delle marche di stampanti più famose non semplifica l’acquisto di una nuova stampante ma è importante scegliere un marchio conosciuto e affidabile per acquistare con sicurezza una stampante. Inoltre è consigliabile affidarsi alle seguenti marche di stampanti anche per un discorso di assistenza post-vendita e assistenza clienti in caso di guasti, malfunzionamenti o semplicemente per la maggiore disponibilità di punti vendita e centri di assistenza.

Ogni azienda ha un approccio differente alla stessa tecnologia e ognuna ha i suoi punti di forza e di debolezza.

Tra le marche di stampanti più rinomate vi segnaliamo: Epson, Canon, Hp, Brother, Samsung, Xerox, Kyocera, Lexmark

Stampanti, cerca per marca:

Stampante portatile

Come si può intuire dal nome una stampante portatile è un dispositivo dalle dimensioni molto contenute che viene in aiuto di tutti coloro che sono spesso in giro, permettendo di stampare documenti, file di lavoro o qualsiasi altro file di cui necessitano in modo facile, veloce ed efficiente, direttamente dallo smartphone.
Infatti una stampante portatile non è altro che una normale stampante ma in miniatura, si può trasportare in qualunque posto senza particolari ingombri e tanto meno senza un peso eccessivo. Le stampanti portatili sono dei dispositivi molto sofisticati che riescono a racchiudere in un corpo macchina, decisamente più piccolo rispetto a quello di una tradizionale stampante da casa o da ufficio, tutte le funzioni tipiche di una qualsiasi altra stampante, con l’aspetto positivo della facilità di trasporto.

A chi è adatta una stampante portatile?

Le stampanti portatili sono dei dispositivi che si prestano maggiormente al mondo business ed educational, rendendosi davvero molto utili in molteplici situazioni quotidiane. Infatti, questo tipo di dispositivo, viene molto apprezzato da tutti coloro che ne necessitano per un uso lavorativo, che non per forza deve essere prettamente legato al mondo della fotografia. Sono molto apprezzate e usate da coloro che hanno l’esigenza di stampare documenti, o altro materiale di questo genere, in modo rapido e in qualunque luogo ci si trovi.
Il plus di queste stampanti infatti è quello che può accompagnare qualsiasi tipo persona, dal professionista, al viaggiatore fino ad arrivare allo studente che ha sempre bisogno di stampare i suoi appunti ma non trova mai il tempo di recarsi in una foto copisteria. Tutte queste tipologie di persone hanno in comune il fatto che non sempre hanno la possibilità di potersi collegare a delle stampanti fisse, e qui entra in gioco il ruolo fondamentale di una mini stampante.

Caratteristiche di una stampante portatile

Le stampanti portatili, come ogni altro dispositivo elettronico, hanno determinate specifiche che ne differenziano l’una dall’altra in modo più o meno marcato. Infatti ci sono moltissime variabili da tenere in considerazione nell’acquisto di una mini stampante, che potrebbero influire in modo importante sull’utilizzo che poi ne farete. Tutto sta nelle vostre esigenze, a cosa vi servirà una stampante di questo genere. Un elemento da tenere sicuramente in considerazione è la velocità di stampa della prima pagina e la velocità di stampa di pagine al minuto. Questi sono elementi importanti e che dovrete sicuramente valutare in base alle vostre esigenze. Seconda cosa da valutare è la risoluzione con cui avviene la stampa, anche in questo caso va molto in base alle vostre esigenze. Infatti se dovrete stampare solo documenti non ci sarà bisogno di una risoluzione molto alta, mentre il discorso cambia per chi invece penserà di usare una stampante portatile per sviluppare le proprie fotografie, ma questo è un discorso a parte che andremo ad approfondire più avanti. Infine, ma non per importanza, è la connettività di cui dispone la stampante. In questo tipo di stampanti infatti la connettività è uno degli elementi fondamentali in quanto si andranno ad utilizzare in gran parte interfacciandosi con smartphone o pc e la stabilità della connessione è cruciale per un utilizzo ottimale.

Le stampanti portatili fotografiche

Al contrario di quello che si potrebbe pensare c’é un’importante differenza tra stampanti portatili e stampanti portatili fotografiche, che ora andremo a vedere nel dettaglio. Fino ad ora abbiamo parlato delle stampanti portatili le quali si rendono molto utili per la stampa di documenti e materiale scolastico in normali fogli A4, come la maggior parte delle stampanti fisse. Questo tipo di stampanti però non è adatto per coloro che desiderano o necessitano stampare delle fotografie, per il semplice motivo che la tipologia di carta usata per le foto e quella usata normalmente per qualsiasi tipo di documento sono molto differenti. Sono molto differenti infatti per quanto riguarda lo spessore, la grandezza e la grana. Inoltre, le stampanti fotografiche portatili sono molto differenti da quelle portatili standard anche dal punto di vista estetico e della portabilità. Quelle fotografiche difatti hanno dimensioni ancora più contenute delle altre, tanto che alcune possono essere riposte comodamente nella tasca dei pantaloni così da diventare la vostra inseparabile compagna di avventure in ogni vostro viaggio, dalla gita fuori porta all’avventura dall’altro capo del mondo, sempre pronta ad immortalare su carta ogni vostro momento così da renderlo ancora più indimenticabile. Queste stampanti fotografiche sono facilissime da usare e possono stampare nell’immediato una foto appena scattata dallo smartphone con la semplice connessione bluetooth o con il sistema NFC.

Quanto costa una stampante portatile?

In commercio esistono svariati modelli e tipi di stampanti portatili che, in base alle loro caratteristiche tecniche e alla marca hanno prezzi che vanno da un minimo di circa 130 euro fino ad arrivare anche a più di 200 euro. Questo sempre parlando di modelli affidabili e su cui poter contare senza problemi. Parlando invece delle stampanti portatili fotografiche possiamo trovarle a prezzi leggermente inferiori che partono dai 50 euro fino ad arrivare ad un massimo di 130 euro. Ovviamente il prezzo dipende molto dalle caratteristiche tecniche di cui è dotata la stampante e le sue funzioni.

La stampante portatile più acquistata

 

Come scegliere una stampante: gli aspetti fondamentali

Scegliere una stampante non è un’azione semplice. Per poter condurre una scelta ottimale è necessario prendere in considerazione diversi fattori fondamentali come lo scopo per cui la si vuole acquistare o, ancora, le esigenze nutrite.
Al fine di poter corrispondere ai propri bisogni, i criteri da valutare per scegliere una stampante sono i seguenti.

Risoluzione

La risoluzione di stampa è il primo criterio da analizzare quando si vuole scegliere una nuova stampante. Espressa in DPI (Dot per Inch, punti per pollice) essa rappresenta la qualità della stampa o, in altre parole, quanti punti riesce lo strumento a imprimere su un pollice del foglio (corrispondente a 2,54 cm).
Rivestitrice di un ruolo importante per chi nutre esigenze vicine alla fotografia e alla grafica, una risoluzione di stampa elevata permette di evitare il fastidioso effetto “pixel” concedendo ai prodotti finali di ottenere delle transizioni di colore e di scale di grigi più armoniose.
Nonostante possano esistere diverse soglie inerenti ai DPI, la convenzione fissa il limite a 300 poiché oltre tal punto, l’occhio non riceve ulteriori giovamenti dall’osservazione e, dunque, non gli è possibile percepire un aumento della nitidezza nel prodotto stampato.

Discende da tale concetto che la risoluzione e di conseguenza la stampante dovranno essere concordati in base alla destinazione:

  • per libri, riviste di qualità ed esposizioni è ottimale un valore di 300dpi;
  • per stampe di grandi dimensioni è ottimale un valore di 200dpi;
  • per quotidiani e periodici è ottimale un valore di 100dpi.

Velocità di stampa

Espressa in PPM (pagine per minuto) per le stampanti/multifunzione laser e IPM (impressioni per minuto) per le stampanti inkjet, la velocità di stampa è il parametro che misura quante pagine è in grado di processare lo strumento al minuto.
Nonostante sia possibile affermare che questo parametro cambi al variare delle condizioni (ad esempio se il risultato sarà espresso in bianco e nero o a colori), esso corrisponde ugualmente a un criterio da non sottovalutare. D’importanza notevole in base al luogo e allo scopo che la stampante dovrà rivestire, la velocità di stampa non può che rappresentare uno di quegli elementi che influiscono sulla scelta finale.
Grazie alle nuove tecnologie, oggi è possibile osservare che le stampanti a getto d’inchiostro vantano una velocità di stampa pari a 10 secondi per foglio circa mentre una stampante laser riesce a stampare 20 pagine in circa un minuto.
Conseguenza di tali test è che coloro che nutrono la necessità di stampare numerosi documenti composti da semplice testo, dovranno fare affidamento a stampanti operanti per PPM (più queste saranno elevate, più si dimezzeranno i tempi di attesa).

Numero di colori

Il numero di colori rappresenta un terzo criterio indispensabile e da valutare per scegliere una stampante: nonostante questa caratteristica possa passare in sordina, in realtà essa riveste un ruolo cruciale nella scelta di una stampante.
In tema di colori, le indicazioni da seguire possono essere ripartite in tre categorie:

  • nel caso la propria tendenza si riversi sul bianco e nero, la scelta più ovvia sarà quella di acquistare una stampante laser per due semplici e intuitivi motivi: economicità a lungo termine e, come affrontato prima, velocità nella stampa;
  • nel caso in cui si sia orientati verso i colori, invece, sarà necessario distinguere la finalità degli stessi colori e, dunque, se questi verranno utilizzati per una stampa fotografica o, alternativamente, una semplice stampa che non sia in bianco e nero.

Nel primo caso (stampa fotografica), sarà necessario orientare il proprio acquisto verso una inkjet fotografica, la quale dotata di sei o più cartucce consentirà di ottenere risultati di alta qualità; nel secondo caso, invece, sarà possibile accontentarsi di una semplice inkjet non specializzata.

Interfaccia

L’interfaccia rappresenta una delle caratteristiche più ignorate dagli individui nella fase di scelta e acquisto di una stampante, purtroppo a discapito degli stessi acquirenti. Quando si parla d’interfaccia altro non si fa che riferirsi al tipo di collegamento che lo strumento utilizza per comunicare con il computer; si parla dunque di porta USB, Bluetooth, Wi-Fi o porta a infrarossi.
Proprio in tema d’interfaccia, capita spesso e volentieri che gli individui spendano diverso denaro per stampanti apparentemente di ultima generazione, ma prive d’interfacce moderne; ciononostante queste non risultano essere sempre indispensabili.

Se devi scegliere una stampante per uso domestico, è sufficiente una semplice connessione attraverso porta USB.
Se devi scegliere una stampante per ufficio, invece, i bisogni possono essere amplificati e proprio per tale motivo scegliere la soluzione più economica potrebbe non rappresentare la via giusta: assicurarsi che il dispositivo sia dotato di tecnologia wireless risulta quasi sempre indispensabile così da concedere a tutti i dipendenti di stampare da stanze diverse e senza dover per forza recarsi nel luogo in cui l’oggetto è collocato.
Grazie all’evoluzione tecnologica, per di più, oggi esistono modelli di stampanti in grado di ricevere i documenti da processare direttamente via smartphone, grazie ad applicazioni create ad hoc.

Dimensione e peso

Al variare del modello, anche dimensioni e peso cambiano. Decidere di acquistare una stampante rispetto a un’altra senza aver prima appurato le misure dello spazio in cui collocarla non è affatto saggio.
Il mercato, infatti, ci insegna che una stampante tradizionale può risultare ingombrante, ma nel caso in cui si passi a una multifunzione le dimensioni non possono che raddoppiare.
Oggi tale problematica può essere risolta grazie alle già citate interfacce wireless, ma sarà necessario appurare che la scheda tecnica della variante scelta ne vanti la presenza.

Formato della stampa

La stragrande maggioranza delle stampanti consente la stampa formato A4 e inferiore, questo consente alla stampante di raggiungere dimensioni abbastanza contenute in termini prettamente fisici.
Esistono altre stampanti, più grandi, che sono in grado di effettuare anche stampe in formato A3. I formati a disposizione come già detto influiscono sulla dimensione fisica dello strumento e, di conseguenza, fanno lievitare il prezzo del prodotto.
Dunque è importante l’utilizzo che se ne fa delle stampe:
– se non hai particolari esigenze puoi optare per la maggioranza delle stampanti che accettano formati A4 e inferiori
– in alternativa, dovrai scegliere una stampante di dimensioni superiori.

Rumorosità

Altro fattore influente sulla scelta di una stampante potrebbe essere la rumorosità del dispositivo.
Se utilizzi quotidianamente la stampante, probabilmente non vorrai sentire ronzii continui, per questo potresti scegliere di acquistare, a discapito di una spesa maggiore, una stampante più silenziosa.
E’ importante informarsi sul grado di rumorosità, consultando recensioni e commenti sarà possibile ottenere un riscontro, tenendo sempre conto delle preferenze del cliente.

Multifunzionalità

Uno dei più importanti criteri per scegliere una stampante è la multifunzionalità della periferica, vale a dire ciò che è in grado di fare il nostro strumento.

Se la tua necessità è quella di stampare file dal pc, allora puoi optare per una classica stampante a getto d’inchiostro (inkjet).
Se invece devi stampare molte pagine al giorno, magari documenti in ufficio, che non necessitano di colorazione, allora puoi optare per una stampante laser.
Se utilizzi raramente la stampante ma quando lo fai preferisci stampare a colori, scegli una stampante inkjet (ad inchiostro) a 3 colori.
Se sei uno studente o per motivi lavorativi devi utilizzare uno scanner per documenti o hai bisogno di fotocopiare qualcosa, allora spendi  un po’ di più ma scegli una stampante multifunzione.

La multifunzionalità dunque consiste nella varietà di operazioni che il nostro prodotto può svolgere.
In commercio sono presenti stampanti multifunzione in grado di stampare, fotocopiare documenti, eseguire scansioni, esistono però anche modelli più avanzati capaci di inviare immagini per posta elettronica e inviare fax.

Connettività

La connettività consiste nella tipologia di interfaccia con la quale la stampante è collegata.
– Stampante tradizionale con collegamento via cavo:
Molte persone desiderano semplicemente uno strumento in grado di connettersi al pc tramite un cavo USB, perchè non ha preferenze ed esigenze particolari se non la semplice stampa e funzionalità che la periferica offre tramite computer.
– Stampante Wi-Fi:
L’alternativa alla stampante via cavo è quella con connettività Wi-Fi, semplice da installare e di uso elementare. E’ più indicato per chi vorrebbe sgombrare la scrivania da fili, per chi, per comodità, non vuole sentirsi costretto ad averela periferica in prossimità del pc, o per chi vuole stampare da altri dispositivi che possono congìfigurarsi con la stampante diversi dal computer, come smartphone, tablet o altri dispositivi wireless.

Costo per stampa (sistemare questione prezzo)

Normalmente in termini tempistici:
– le stampanti a getto d’inchiostro riescono a stampare una pagina in tempo che varia tra i 5 e i 15 secondi;
– le stampanti laser sono in grado mediamente di raggiungere tranquillamente le 30 pagine al minuto.
Il costo per copia in sé, è un valore aleatorio, molto variabile e sempre in funzione dell’uso che se ne fa.

In conclusione:
– opteremo per le stampanti a tecnologia laser se puntiamo sulla quantità, sulla velocità della stampa, se siamo più soliti usarla e se non siamo interessati al colore;
– sceglieremo una stampante a getto d’inchiostro se invece preferiamo stampare più spesso a colori e se la utilizzeremo più raramente rispetto ad un uso quotidiano.

In genere le stampanti laser hanno un costo copia più favorevole delle stampanti a getto d’inchiostro ma la questione diventa determinante solo se abbiamo l’esigenza di stampare un consistente numero di copie al mese.

Per la stampa fotografica i costi per la stampa sono normalmente più elevati di quelli che riusciremmo a ottenere rivolgendoci ad un laboratorio. In questo caso l’uso di una stampante personale può essere considerato solo quando non è possibile rivolgersi ad un laboratorio.

Stampante a getto d’inchiostro o laser?

Quando bisogna scegliere una stampante, uno dei dubbi più frequenti è sulla tipologia di dispositivo da prediligere.

Meglio una stampante laser o inkjet?  Stampante laser o a getto d’inchiostro?

Non esiste una tipologia di stampante migliore delle altre, ma bensì devi rapportarti alle tue specifiche esigenze.

Stampante a getto d’inchiostro o laser: differenze

La differenza principale tra le due tipologie risiede nella tecnologia di stampa, più adatta in base alle funzionalità di cui si ha necessità e ai relativi costi.

Le stampanti inkjet sono caratterizzate da un getto di inchiostro liquido che viene depositato sulla pagina tramite una testina apposita per la stampa. Questa testina usufruisce di dozzine di micro ugelli, in modo da proiettare moltissime gocce di inchiostro microscopiche sulla carta.

Le stampanti laser invece puntano sul toner, un pigmento che si presenta come una polvere costituita da particelle di carbone, ossidi di ferro e resina. Il laser viene adoperato in modo da creare una carica elettrostatica, che sarà utilizzata per trasferire il toner sulla carta.
Quest’ultima si collega alla superficie della pagina per effetto del calore.

Le tecnologie laser e a getto d’inchiostro possono essere applicate sia nelle stampanti multifunzione che in quelle a funzione singola.

Stampante inkjet o laser: il prezzo

Il prezzo risulta essere spesso determinante nella decisione. Le stampanti inkjet in generale hanno un prezzo minore rispetto a quelle laser, in quanto la tecnologia della prima è un meno complessa rispetto alla seconda.

Attenzione a non lasciarsi ingannare: se il fattore del prezzo d’acquisto tende ad andare a favore delle stampanti a getto d’inchiostro, per ciò che riguarda il costo copia la tendenza è invertita.

Quindi in relazione ai volumi richiesti di stampa e ai documenti che devono essere elaborati, in un’ottica di lungo periodo potrebbero essere più convenienti quella a laser, nonostante abbiano un prezzo d’acquisto decisamente maggiore rispetto alle inkjet.

Stampante a getto d’inchiostro o laser: qualità di stampa

Un’influenza importante è rappresentata dalle specifiche qualità della polvere di toner e dell’inchiostro, che hanno la loro incidenza per l’idoneità per alcuni particolari tipi di stampa.
Sicuramente con le stampanti a getto di inchiostro viene garantita una gestione più efficiente del colore. Questo diviene evidente per foto o immagini in alta definizione, che presentano svariate sfumature di uno stesso colore.
D’altro canto le stampanti con tecnologia laser non sono adatte per un’ottima stampa fotografica, nonostante ci siano carte ideate proprio per questa funzionalità.
Tuttavia, sia per quanto riguarda la qualità e il costo di stampa, i risultati non saranno paragonabili ad una inkjet.
Le stampanti laser risulteranno invece maggiormente performanti per i documenti di testo, in particolare in corrispondenza di volumi di stampa sensibilmente elevati.

Differenza costo di stampa tra stampante laser o inkjet 

Una differenziazione non di poco conto, come abbiamo in parte già visto, è quella relativa al costo copia.
Infatti il costo delle cartucce per le inkjet è considerevole: l’inchiostro per stampante è uno dei liquidi attualmente più costosi sul mercato. Il prodotto inoltre è altamente specifico per garantire un livello di performance di primo livello e in modo che si possa asciugare il tutto in pochi istanti, con risultati caratterizzati da colori e sfumature complesse.
Poiché il toner è in polvere, è molto più semplice da spedire e conservare. Tuttavia le singole cartucce di toner risultano essere più costose, anche se stampano decine e decine di pagine, con una resa di stampa molto maggiore rispetto al getto d’inchiostro. Per questo motivo i costi di stampa relativi ai documenti di testo sono molto più contenuti.

Stampante a getto d’inchiostro o laser: quale scegliere

Dopo aver esaminato le principali caratteristiche che rendono diverse le due tipologie di stampanti, la domanda finale alla quale vogliamo rispondere è sempre la stessa, ovvero quale delle due possa risultare migliore.

La scelta tra una stampante inkjet e una laser si riduce, come abbiamo già intuito, all’utilizzo e alle particolari esigenze dell’acquirente. Infatti molte persone stampano un numero molto contenuto di pagine al mese, oppure prediligono stampe di intere risme di documenti di testo piuttosto che di foto o immagini.
Per questo motivo la stampa caratterizzata dal getto d’inchiostro è maggiormente idonea per chi ha una frequenza di stampa occasionale. Infatti, nonostante il costo copia risulterà essere più alto, le cartucce sono più convenienti del toner.
Le inkjet sono quindi la scelta migliore per coloro i quali effettuano la stampa da casa di immagini e foto, poiché vengono garantite dall’inchiostro un’ampia gamma di colori e la possibilità di usufruire di apposite carte speciali per le fotografie. Inoltre molte stampanti inkjet sono multifunzione, permettendo operazioni di scanner, fax e lettura di dati da periferiche esterne.
D’altro canto le stampanti laser offrono la metodologia di stampa più rapida e veloce per molte pagine con un livello di testo alto. Quindi, se tra le necessità dell’acquirente vi è quella di un grande volume di stampa o di una resa grafica costante, la tecnologia laser sarà certamente quella da preferire.

Quanto costa una stampante a getto d’inchiostro?

La stampante a getto d’inchiostro è il modello più utilizzato all’interno delle scuole, negli uffici e negli ambienti privati. Questo perché una stampante di questo tipo offre un’ottima qualità di stampa ad un prezzo, nella maggior parte dei casi, contenuto.

Sul mercato sono presenti numerose offerte per stampanti a getto d’inchiostro prodotte da una grande varietà di marche, alcune delle quali anche molto conosciute ed apprezzate.

Stampanti economiche: HP e Canon

Per acquistare una stampante di ottima qualità non bisogna spendere necessariamente una grande somma di denaro e le stampanti di cui ti parlerò adesso lo dimostrano perfettamente.
Sono infatti numerose le stampanti a getto d’inchiostro che occupano un posto preminente nel mercato di questo settore per il loro prezzo contenuto e per le loro elevate prestazioni.
Con un budget di circa 70 euro potrai scegliere la tua stampante tra decine e decine di modelli diversi, anche online.

La linea HP produce e mette in vendita delle stampanti a getto d’inchiostro economiche e funzionali, come la stampante HP DeskJet 2720, una delle più vendute sul mercato perché capace di soddisfare le esigenze del consumatore medio ad una modica cifra di 70 euro.
Ti segnaliamo poi la stampante HP DeskJet Plus 4120, anche questa disponibile al prezzo di 70 euro.
Infine un altro modello di stampante HP che ti consiglio se vuoi acquistare un prodotto leggermente migliore in qualità ma ad un prezzo comunque ragionevole è la stampante HP DeskJet 3762, la quale ti verrà a costare circa 80-90 euro.

Anche il colosso della stampa Canon ha pensato di proporre sul mercato stampanti economiche ma allo stesso tempo efficienti. Ricordiamo la linea pixma, di cui Canon ha realizzato numerosi prodotti i quali risultano essere sempre più aggiornati.
La stampante Canon PIXMA TS205 è acquistabile ad un prezzo davvero basso, ossia di circa 60 euro. Canon ha poi pensato di implementare questo modello con il Wi-fi integrato, creando così la Canon Pixma TS305: il prezzo di questa stampante sale leggermente a causa dell’aggiunta, arrivando così alla cifra di circa 85 euro.
Infine un altro modello che potrebbe risultare interessante è la stampante Canon PIXMA MG3650S, venduta al prezzo di circa 65 euro e dotata non solo di capacità di stampa, ma anche di scansione; è una delle meno costose fra quelle dotate di questa funzione.

Conclusione

Il prezzo medio di una stampante a getto d’inchiostro può variare in base alla marca che scegli e anche in relazione alle funzionalità aggiuntive di cui la stampante è dotata.

Se sei alla ricerca di una stampante economica questa guida ti avrà sicuramente fornito qualche idea riguardante la cifra che dovrai investire per il tuo acquisto.

Quanto costa una stampante a laser?

Chi per lavoro o studio stampa un alto numero di fogli avrà sicuramente valutato l’acquisto di una stampante laser, velocissima e silenziosa. Marchi come hp, canon, samsung brother e lexmark producono stampanti laser che hanno un prezzo che parte da 50 euro.
E’ bene valutare, oltre al prezzo della stampante anche quello del toner e eventualmente la disponibilità di cartucce compatibili.

Tra i modelli economici troviamo una interessantissima Samsung xpress sl c-430 a colori, modello base con una capacità di 150 fogli, ingresso usb e la possibilità di stampare fronte retro. A un prezzo leggermente più alto, attorno ai 70 euro, possiamo aggiudicarci una stampante compatta hp, con cartuccia già installata e quindi pronta all’uso adatta a chi ha problemi di spazio, che stampa solo in bianco e nero ma ha ottime recensioni che ne sottolineano la velocità e l’interfaccia intuitiva.

Se preferisci una multifunzione di fascia media la Brother offre il modello MFCL2710DW al prezzo di circa 170 euro. Questa stampante funge anche da fotocopiatrice, scanner e consente di inviare fax. Un vantaggio sottolineato dagli utenti è la resistenza del toner che non si secca a causa del mancato utilizzo. E’ possibile lanciare la stampa direttamente dall’app installata sugli smartphone. Nel prezzo è inclusa una cartuccia con la quale si possono stampare circa 700 pagine.

Se invece cerchi una stampante per l’ufficio e hai esigenze più alte, puoi orientarti su una Kyocera Taskalfa 4551, sicuramente più ingombrante, sicuramente molto più costosa ma adatta a un utilizzo intensivo e professionale. E’ una stampante in grado di sfornare 45 pagine al minuto. Il prezzo di mercato è di circa circa 1050 euro. Quest’ultimo modello supporta oltre al formato A4 anche quelli A3 e A5.

Quanto costa una stampante 3d?

La stampa 3d permette di realizzare oggetti in tre dimensioni e, qualora volessi acquistarne una, se sei alle prime armi occorre che tu abbia  ben presente, durante la scelta, alcuni dati fondamentali.

Come per ogni dispositivo, ad un prezzo alto corrisponderanno una migliore qualità dei materiali e maggiori funzionalità.

Il prezzo di una stampante 3d può variare ma è compreso, per la stragrande maggioranza di dispositivi, tra i 150,00 euro e i 1.000,00 euro. Una stampante 3d di fascia media costa indicativamente 300-400 euro, di solito i prodotti di fascia media assicurano un buon rapporto tra prezzo e qualità.

Oltre i 1000 euro è possibile trovare stampanti 3d professionali non adatte ad un uso dilettantistico ma preferite in altri settori, dal campo medico a quello meccanico, per citarne alcuni, nella produzione di protesi e componenti varie.

In base al tuo budget, ti consigliamo di leggere le nostre guide suddivise per prezzi di stampanti 3d:

Stampanti 3d 200 euro
Stampanti 3d 300-400 euro
Stampanti 3d 500 euro
Stampanti 3d economiche

 

Ultimo aggiornamento 2021-02-28 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API